Skip to main content

Rumore Bianco: Un reset alla nostra mente.

Siete dal dentista, seduti in sala d’attesa per attendere il vostro turno. In sala siete da soli e vi è un silenzio che amplifica le vostre paure per ciò che vi aspetta (magari una leggera otturazione). Pensate di scappar via, quando tutto ad un tratto viene azionato il climatizzatore d’aria. Dalle bocchette sentite un dolce calore(se è inverno) ed un leggero fruscio che vi trasporta in un altro mondo e vi fa sentire coccolati, rilassati fino a quasi farvi addormentare. Non avete più paura vi sentite ormai immuni a tutto.

Eccovi svelato il potere del White Noise o Rumore Bianco. Andiamo a vedere nel dettaglio cos’è.

Ogni suono presente nello spettro da noi udibile, può essere rappresentato graficamente conoscendo i parametri dell’intensità, espressa in decibel(db) e la frequenza espressa in Hertz(Hz).

 

Forma d'onda vocale
Forma d’onda vocale

Mentre ascoltiamo, i suoni sbattono contro il timpano che invia le informazioni al cervello. Come possiamo immaginare, considerati gli infiniti suoni presenti in natura, si evince che il timpano è sottoposto a pressioni infinite di diverse intensità e frequenze diverse. Si traduce in un martellamento continuo verso il nostro cervello che lo infastidisce e lo stanca.

audiospectrum
Spettro uditivo umano 15Hz-20 kHz.

Il white noise, al contrario di tutti gli altri suoni, è l’unico suono presente in natura ad avere al suo interno tutte le frequenze da noi udibili. Sicuramente ti chiederai: ” Ma allora dovrebbe essere più fastidioso di tutti gli altri suoni!”. Questo non è cosi.

Proprio perché al suo interno troviamo tutte le frequenze udibili, le parti positive e negative delle frequenze, si sommano, creando come risultante una linea retta che genera una pressione leggera e costante al nostro timpano. Questa pressione leggera e costante crea il rilassamento della nostra mente. Ancora non si conoscono le cause di questo fenomeno.

La nomenclatura White deriva appunto dal fatto che, come la sommatoria di tutti i colori forma il colore bianco, l’unione di tutte le frequenze udibili ne forma un unica avente spettro piatto.

Possiamo capire che unendo tutti i suoni del mondo, aventi però stessa intensità, è possibile riprodurlo. Tuttavia capiamo che ciò risulta impossibile.

Nonostante questo, vi sono altre fonti che consentono di riprodurlo senza il minimo sforzo. Come accennato all’inizio dell’articolo una fonte può essere il climatizzatore d’aria. Oltre ciò troviamo gli apparecchi o elettrodomestici che utilizzano ventole al loro interno come ventilatori, caldobagno, barriere d’aria ecc ecc.

 

Spettro White Noise

La natura ci offre anche altre opportunità di ascoltarlo anche se la sua forma d’onda non rispecchia al 100% il white noise puro. Lo possiamo notare nel fruscio delle foglie in un bosco, nella pioggia che cade o sulla spiaggia, ascoltando le onde del mare che si infrangono sulla riva (magari con una bella ragazza al tramonto 😛 ).

Ora che conosciamo come nasce questo suono, concludo dicendo che se avete voglia di rilassarvi o magari far addormentare il vostro agitato bebè, non vi resta altro che mettergli una bella stufetta e il fantastico rumore bianco farà il resto… Buon Relax.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *